Sogni

I sogni non bastano. I sogni sono solo parte del funzionamento delle cose. Quando fantastichiamo, spaziamo con la mente nelle pieghe della nostra immaginazione: i più fortunati riescono a creare scenari ricchi di dettagli e lontani dalla realtà che li circonda, mentre la maggior parte di noi riproduce essenzialmente la realtà conosciuta, magari edulcorandone le sfumature più fastidiose. Ma non andiamo più in là, anche se sappiamo che fantasticando e sognando non corriamo alcun rischio, non spendiamo nulla in termini economici, di energie e risorse personali e della comunità. Perché, allora, non osiamo spingerci un po’ più in là? Perché abbiamo paura. Continua a leggere “Sogni”

“Conosci te stesso”

A Delfi, in Grecia, fu edificato nel IV secolo a.C. un tempio al dio Apollo, famoso per avere inciso la scritta γνῶθι σεαυτόν (gnōthi seautón), cioè “Conosci te stesso”. E’ interessante che proprio in un luogo di culto, laddove ci immaginiamo che gli esseri umani vadano per pregare, chiedere, venerare un’entità superiore, essi vengano accolti da un invito, quasi un monito, come se, prima ancora di rivolgermi a lui, sia il dio stesso a chiedermi: “Stai conoscendo te stesso? Sei pronto per entrare?”
Ecco che il monito è in realtà una domanda, che ha percorso i secoli ma resta lì immobile, personale, solitaria. Come faccio a conoscere me stesso? Continua a leggere ““Conosci te stesso””

Le 3 strade del desiderio

Non sempre è facile sapere con certezza quel che accade dentro di noi. Quali sono i segnali che ci fanno capire che non stiamo semplicemente “attraversando una fase”, ma forse abbiamo bisogno di crescere, di lasciare andare il vecchio e l’ordinario per buttarci in una nuova avventura?
Ecco le 3 strade primarie per ascoltare il nostro desiderio: lo stato d’animo, il linguaggio del corpo, i sogni.

Continua a leggere “Le 3 strade del desiderio”

Il corpo dopo di me

Prendersi cura di sé significa pensare al proprio corpo non solo nel vissuto quotidiano, ma anche immaginandone il futuro. Può accadere che un giorno non saremo in condizione di decidere per noi stessi e tutelare la nostra dignità, come siamo abituati a fare in uno stato di salute. Dal gennaio 2018 in Italia vige la legge n.219/2017, denominata “Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento (DAT)”, che ci dà la possibilità di scegliere in anticipo se accettare o meno determinate terapie nei casi in cui siamo impossibilitati a farlo quando necessario.

Continua a leggere “Il corpo dopo di me”

Il cassetto dei sogni

C’è una domanda che non ci viene più rivolta. Eppure sarebbe la domanda più importante di tutte, quella a cui pensare ogni giorno, più volte al giorno, come un mantra. La domanda è: qual è il tuo sogno nel cassetto? Trascinati da un ritmo incalzante e, spesso, senza una chiara direzione, procediamo senza rispondere mai al quesito. Di fatto, ci accontentiamo di non saperlo e forse è meglio così. Conoscere il proprio sogno significa, infatti, accendere la torcia del desiderio e cominciare a illuminare la strada da percorrere, indovinarne il punto di fuga all’orizzonte: una volta che lo hai visto, non puoi più far finta di niente.

Continua a leggere “Il cassetto dei sogni”

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑